V edizione master in psicologia giuridica- giudice onorario con modulo ctu-ctp separazione , divorzio abuso su minori

IL CORSO HA OTTENUTO 45 CREDITI

Sempre più importanza nel panorama giudiziario e forense del nostro ordinamento riveste l’ambita figura professionale dello Psicologo Giuridico, un professionista che svolge la propria attività studiando ed analizzando principalmente la personalità di soggetti, i quali – a vario titolo – siano coinvolti in vicende giudiziarie.

La spendita e la concretizzazione delle specifiche conoscenze della psicologia applicate all’universo giuridico consentono il raggiungimento di elevati standards di qualità per delicatissime attività nell’ambito di alcune tipologie di decisioni giudiziarie, rappresentando, talvolta, un prezioso ed insostituibile elemento di supporto scientifico per il soggetto giudicante.

 

Alla luce di ciò, il connubio scientifico psicologia-diritto rappresenta una delle forme più evolute e proficue di attività professionale di tipo sinergico, che possa essere espletato in ogni ramo dell’universo scientifico.

La figura del professionista Esperto di Psicologia Giuridica è una delle più attuali e richieste nell’attuale contesto degli operatori giudiziari, figura che consente di dischiudere interessanti e suggestivi sbocchi occupazionali.

Obiettivi

Il percorso formativo è composto da un programma intensivo, volto a fornire competenze complesse, operative e professionalizzanti, spesso non fornite dai diversi curricula universitari, ma utili e necessarie per aprire interessanti spazi professionale

Concilia qui ha sviluppato un percorso formativo professionalizzante, dedicato a professionisti che desiderano inserirsi con successo nei diversi settori della Psicologia Giuridica, ed in particolare:

◦nell’attività libero professionale in ambito clinico-peritale come Consulente tecnico di ufficio (CTU) del Pubblico Ministero o Perito del Giudice in ambito Civile e Penale, e come Consulente tecnico di parte (CTP) degli Avvocati (art. 327 bis c.p.p.)

◦come Giudice Onorario presso il Tribunale dei Minorenni (art. 4 legge n° 1441 del 27.12.1956 e successive modifiche)

◦come Giudice Onorario presso la Corte di Appello del Tribunale dei Minorenni (art. 4 legge n°1441 del 27.12.1956 e successive modifiche)

◦come Perito presso il Tribunale dei Minorenni (art. 221, art. 225 e 232 c.p.p.)

◦come Collaboratore nei Centri per la Giustizia Minorile (art. 6 D.P.R. n° 448 per concorso pubblico)

◦come Collaboratore Ausiliario della Polizia Giudiziaria (se il Consulente è anche un Funzionario di Polizia Giudiziaria art. 225 e 232 c.p.p.)

◦come CTU o CTP in materia di separazione, divorzio e affidamento di minori,nella mediazione familiare, come Consulente tecnico in materia di adozione nazionale e internazionale

◦come Perito nelle cause di nullità matrimoniale presso il Tribunale Ecclesiastico

◦come Perito nella valutazione dei danni di natura psichica, nella valutazione dell’invalidità civile, per la concessione della patente e del porto d’armi, nella valutazione del danno da Mobbing

◦presso il Tribunale di Sorveglianza

 

About Author
user@conciliaqui
Your Comments

Leave a Comment

Name*
Email*
Website